Controlli

Scoperto autista abusivo: portava le badanti in Moldavia, tappa anche a Verona

L’uomo è stato sanzionato con una multa di oltre 4.200 euro inoltre la Polizia Locale ha disposto il fermo amministrativo del veicolo per tre mesi in Italia.

Scoperto autista abusivo: portava le badanti in Moldavia, tappa anche a Verona
Verona Città, 11 Novembre 2020 ore 11:03

Un vero e proprio business.

Intercettato

Un furgone di una ditta di autotrasporti della Moldavia con un conducente senza licenza per il trasporto di persone o cose. Un servizio che permetteva di raggiungere la destinazione in tempi molto rapidi con pagamenti “in nero” molto bassi rispetto ai trasporti regolari: 70 euro a persona e 2 euro al chilo per i bagagli. L’autista abusivo è stato intercettato dalla Polizia Locale di Reno Galliera mentre si trovava a San Pietro in Casale (BO) e si sarebbe dovuto fermare anche nella città Scaligera.

Il trasporto a Chisinau

Si tratta di un 45enne romeno che è stato trovato alla guida di un furgone a nove posti. Durante il controllo sono state trovate due donne a bordo che in Italia svolgono regolarmente il lavoro come badanti e, come hanno spiegato agli agenti, avevano pagato l’autista per essere portare a Chisinau (capitale della Moldavia), metodo più economico per loro. Il furgone nello specifico era partito da Lugo, nel Ravennate, e dopo Bologna avrebbe caricato altri passeggeri a Modena e a Mirandola per arrivare infine a Verona.

Multa salata

Oltre a non avere la licenza, il 45enne potrebbe non aver rispettato gli obblighi sui tempi di guida e di riposo che sono definiti per legge per gli autisti. L’uomo è stato sanzionato con una multa di oltre 4.200 euro inoltre la Polizia Locale ha disposto il fermo amministrativo del veicolo per tre mesi in Italia.

LEGGI ANCHE: Intensificati i controlli della Polizia Locale: al Quadrante Europa 25 sanzioni

TI POTREBBE INTERESSARE: Tenta di aprire un conto alle poste a Bussolengo con documenti d’identità contraffatti

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità