Menu
Cerca
Verona

Scoperto mentre rovista nelle macchine in pieno coprifuoco si scaglia contro gli agenti

Prima gli agenti avevano notato un’autovettura con le portiere ed il bagagliaio aperti, il cui abitacolo era appena stato rovistato.

Scoperto mentre rovista nelle macchine in pieno coprifuoco si scaglia contro gli agenti
Cronaca Verona Città, 31 Gennaio 2021 ore 12:35

Nella giornata di venerdì 29 gennaio 2021, intorno alle 23, gli agenti delle Volanti, all’intersezione tra Stradone Porta Palio e via Scalzi, hanno notato un’autovettura con le portiere ed il bagagliaio aperti, il cui abitacolo era appena stato rovistato.

Scoperto mentre rovista nelle macchine in pieno coprifuoco

Grazie alla descrizione fornita da un residente, che ha dichiarato di aver visto, pochi istanti prima, un uomo allontanarsi dall’autovettura, gli operatori sono riusciti ad individuare prontamente l’uomo indicato, mentre rovistava all’interno dell’abitacolo di un’altra autovettura in sosta poco lontano.

Il ragazzo, un cittadino marocchino trentenne già noto alle Forze dell’Ordine, non ha fornito agli agenti una valida motivazione per la sua presenza all’interno di quell’auto né per la sua presenza fuori casa dopo le 22 e si è, inoltre, rifiutato di fornire le proprie generalità.
Pertanto, il ragazzo è stato accompagnato in Questura per i dovuti accertamenti sulla sua identità.

Ha cercato di colpire gli agenti con dei calci

Al suo arrivo negli Uffici di Lungadige Galtarossa, il cittadino marocchino ha sferrato alcuni violenti calci in direzione degli agenti, nel vano tentativo di sfuggire al controllo. All’esito di approfonditi accertamenti, è emerso a carico del ragazzo, che è solito fornire generalità sempre diverse in occasione dei controlli, un ordine di sostituzione della misura della presentazione alla polizia giudiziaria con la custodia cautelare in carcere, emesso dal Tribunale di Castrovillari lo scorso 9 gennaio.

Il giovane è stato, pertanto, arrestato e accompagnato presso la Casa Circondariale di Montorio. Infine, è stato denunciato per i reati di tentato furto, resistenza a Pubblico Ufficiale e rifiuto di indicazioni sulla propria identità personale e sanzionato per la violazione della vigente normativa in materia di contenimento del contagio epidemiologico, trovandosi senza giustificato motivo fuori casa dopo le ore 22.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli