Menu
Cerca
5 operatori in isolamento

Sette ospiti positivi nella casa di riposo di Legnago, tamponi a tappeto in tutta la struttura

Gli ospiti sono stati trasferiti nel reparto Covid, per evitare che il virus si propagasse nella struttura.

Sette ospiti positivi nella casa di riposo di Legnago, tamponi a tappeto in tutta la struttura
Cronaca Legnago e bassa, 22 Dicembre 2020 ore 14:30

Il CdA della casa di riposo di Legnago ha comunicato che da una verifica straordinaria è stata rilevata ieri, 21 dicembre 2020, la presenza di sette positivi al Covid-19 tra gli ospiti della struttura.

Sette ospiti positivi alla casa di riposo di Legnago

Gli accertamenti sono stati effettuati dopo che una dipendente del turno notturno aveva segnalato tempestivamente di avvertire dei sintomi. Una circostanza che ha fatto subito scattare il piano di emergenza.

“Senza attendere oltre, grazie alla collaborazione e alla grande disponibilità dell’Ulss 9 Scaligera nella persona del dottor Vaccari, è stato svolto nelle ore successive un controllo capillare con 130 tamponi rapidi. Nel primo pomeriggio di ieri sono stati individuati gli anziani positivi, i quali sono stati sottoposti anche ai tamponi molecolari di verifica. Gli ospiti sono stati poi trasferiti nel reparto Covid, per evitare che il virus si propagasse nella struttura”, spiega il presidente dell’Ipab Michele Menini, che aggiunge: “Abbiamo inoltre cinque operatori in isolamento a casa, di cui tre positivi, ma non ci preoccupano perché dagli accertamenti è emerso che non avrebbero avuto contatti stretti all’interno della struttura”.

Nel frattempo sono state sospese le attività ricreative e le visite da parte dei familiari, mentre sono state incrementate le videochiamate.

“Il tempo ci dirà se è stata premiante la decisione di anticipare subito i tamponi. Il nuovo giro di controlli sugli ospiti è infatti previsto a scadenza naturale a fine mese. Grazie a questo intervento tempestivo ci auguriamo di avere circoscritto il contagio”, continua Menini, che invita i familiari “a sospendere al momento la consegna di pacchi in portineria, finchè la situazione non sarà chiarita e stabilizzata”.

Organizzazione pre vaccini

La casa di riposo intanto si sta organizzando per farsi trovare pronta al momento dell’arrivo dei vaccini.

“Abbiamo preparato una lettera indirizzata ai parenti e agli amministratori di sostegno di ognuno degli ospiti in situazioni di difficoltà cognitiva per conoscere la loro volontà e chiedere quindi l’autorizzazione a vaccinare gli anziani. Vogliamo così anticipare le tempistiche e sapere nel dettaglio a chi dovranno essere destinare le dosi. Al momento non abbiamo informazioni precise sul tipo di vaccino e su quando arriverà, ma appena avremo notizie certe le comunicheremo ai familiari. La casa di riposo di Legnago si atterrà per qualsiasi ulteriore decisione relativa ai vaccini alle indicazioni degli organi sanitari competenti in materia, che saranno chiamati a gestire questa particolare fase”, conclude Menini.

LEGGI ANCHE:

Troppi morti, al cimitero monumentale di Verona arrivano i container per le salme

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli