Tensione

Si rifiuta di indossare correttamente la mascherina in stazione a Verona e sputa contro gli agenti

La donna non era nuova a queste reazioni essendo già stata arrestata nel 2007 e recentemente denunciata.

Si rifiuta di indossare correttamente la mascherina in stazione a Verona e sputa contro gli agenti
Verona Città, 27 Ottobre 2020 ore 15:00

Era stata invitata più volte a indossare correttamente la mascherina, ma una donna italiana di 47 anni, di tutta risposta se l’è tolta sfidando ed insultando pesantemente gli Agenti della Polizia Ferroviaria in presenza di altri viaggiatori.

Ha strappato la carta d’identità

E’ accaduto nell’atrio della stazione di Verona Porta Nuova, quando la pattuglia l’ha poi accompagnata negli uffici di polizia.
La donna, per non farsi identificare, ha strappato la propria carta d’identità, tirando un calcio a uno dei poliziotti e sputando ai colleghi intervenuti in soccorso che hanno proceduto all’arresto.

Era già stata arrestata

La donna non era nuova a queste reazioni essendo già stata arrestata nel 2007 e recentemente denunciata più volte sempre per resistenza, violenza, oltraggio e rifiuto di fornire le proprie generalità a un Pubblico Ufficiale.
Condotta questa mattina in udienza il Giudice, dopo aver convalidato l’arresto, ha disposto la remissione in libertà in attesa di giudizio fissato per il mese prossimo.

LEGGI ANCHE: Covid, Zaia: “Con 50 ricoveri al giorno, presto in terza fascia” | +1526 positivi in Veneto | Dati 27 ottobre 2020

TI POTREBBE INTERESSARE: Nasce la Consulta della Legalità: “A Verona e nel Veneto la ‘ndrangheta c’è da almeno 30 anni”

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità