Menu
Cerca
Verona

Tribunale di Verona archivia le indagini su Cattolica: "Nessuna influenza illecita sull'assemblea"

I fatti si riferiscono alle assemblee che si sono svolte  ad aprile 2019, giugno 2020 e luglio 2020.

Tribunale di Verona archivia le indagini su Cattolica: "Nessuna influenza illecita sull'assemblea"
Cronaca Verona Città, 26 Maggio 2021 ore 10:15

Il Tribunale di Verona ha archiviato le indagini su Cattolica  dov'è emerso che non c'è stata alcuna influenza illecita durante le assemblee.

Tribunale di Verona archivia le indagini su Cattolica

I fatti si riferiscono alle assemblee che si sono svolte  ad aprile 2019, giugno 2020 e luglio 2020. In quelle occasioni, dopo il regolare svolgimento dell’Assemblea dei Soci in sede sia ordinaria sia straordinaria, e la netta approvazione delle proposte del Consiglio di Amministrazione (circa il 70% dei voti espressi), su mandato della Procura della Repubblica di Verona e in relazione ad accertamenti ispettivi della Consob, la Guardia di Finanza aveva effettuato una perquisizione e un’acquisizione di documentazione presso la sede sociale di Verona, notificando ad alcuni esponenti azienda e un’informazione di garanzia sull’ipotesi di violazione dell’art 2636 CC (illecita influenza sull’assemblea).

Ora il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Verona, accogliendo la richiesta formulata dal Pubblico Ministero, ha archiviato per infondatezza della notizia di reato il procedimento avviato contro il presidente del Cda Paolo Bedoni, al direttore generale Carlo Ferraresi e al segretario del Cda Alessandro Lai, ai quali era stata notificata in data 31 luglio 2020 un’informazione di garanzia sull’ipotesi di violazione dell’art 2636 CC (illecita influenza sull’assemblea), relativa alle riunioni del 13 aprile 2019, 27 giugno 2020 e 31 luglio 2020.