Menu
Cerca
Verona

Confermati i 6mila spettatori all’Arena per il tributo a Ennio Morricone de “Il Volo”

Il Volo: "Dopo 12 anni di carriera grazie a questo progetto possiamo dire di essere soddisfatti del lavoro che stiamo facendo".

Confermati i 6mila spettatori all’Arena per il tributo a Ennio Morricone de “Il Volo”
Cultura Verona Città, 11 Maggio 2021 ore 13:19

L’Arena potrà accogliere 6mila spettatori, la conferma è stata data dal sindaco di Verona, Federico Sboarina, durante la conferenza stampa di presentazione della serata tributo a Ennio Morricone da parte de “Il Volo”.

Confermati i 6mila spettatori all’Arena

Una conferma che molti stavano aspettando: l’Arena di Verona potrà accogliere 6mila spettatori. A renderlo noto è stato il sindaco di Verona, Federico Sboarina oggi martedì 11 maggio 2021 durante la conferenza stampa di presentazione del concerto evento in onore del maestro Ennio Morricone.

L’appuntamento è per sabato 5 giugno 2021 quando “Il Volo” aprirà il 2021 dell’Arena di Verona con un esclusivo concerto-evento in onore del maestro Ennio Morricone che verrà trasmesso in diretta su RAI 1 e vedrà la partecipazione speciale del Maestro Andrea Morricone. Il Volo celebrerà il Maestro all’Arena di Verona con "Il Volo – Tributo a Ennio Morricone", ripercorrendo musiche leggendarie in un’atmosfera da sogno, accompagnato dall’orchestra diretta dal maestro Marcello Rota. Questo viaggio emozionante, dentro l’arte e la musica del più geniale compositore del Novecento, farà il giro del mondo, trasmesso negli Stati Uniti dal prestigioso network PBS.

Il sindaco, Federico Sboarina ha spiegato:

“Benvenuti a ‘Il Volo’ nella nostra città, oggi è una giornata importante perché presentiamo questo concerto del 5 giugno, tributo a Ennio Morricone che ha assunto una serie di significati importanti, il primo: la notizia ricevuta questa mattina accoglimento da parte della Regione Veneto l’istanza per la possibilità di fare concerti con capienza di 6mila persone, in deroga rispetto alle mille persone, grazie al sottosegretario Lucia Borgonzoni, Fedriga, il Governatore perché é stato Luca Zaia che ha fatto avere a me la comunicazione che autorizza la presenza delle 6mila persone. Ormai era un tormentone iniziato settimane fa per creare un protocollo di più di 55 pagine che desse la possibilità all’Arena di avere una capienza superiore alle mille persone, in piena sicurezza”.

Simbolo di ripartenza

Il primo cittadino ha proseguito:

Il 5 giugno è una data importante, noi riteniamo che l’Arena sia non solo simbolo della città, ma l’Arena è diventata il simbolo della musica, il più grande teatro all’aperto mondiale, il simbolo della musica a livello internazionale. Il 5 giugno si ripartirà in sicurezza con la capienza oggi solo a Verona e solo nel Veneto c’è questa possibilità. Il 5 giugno diventa una data che assume una serie di significati, se la contestualizziamo è la data della ripartenza, di una musica, di una grande musica che possa essere fruita dal vivo da migliaia di persone”.

Stefano Coletta, direttore Rai 1 ha proseguito:

“Questa serata è speciale e significa moltissimo non solo per il mondo artistico ma per il Paese perché insieme all’Arena di Verona veicoleremo un messaggio di ripresa della nostra vita normale fatta anche di pezzi della nostra storia. Appena Piero Barone, Ignazio Boschetto, Gianluca Ginoble sono venuti da me con l’agente e mi hanno proposto questa serata l’ho sposata immediatamente perché ovviamente la Rai 1 vuole ricordare Morricone che ha fatto tanto per la musica e la cultura. Il 2 giugno dopo il Tg1 delle 20.30 ascolteremo l’Inno Nazionale de ‘Il Volo’ in questa giornata importante per il Paese”.

Gianmarco Mazzi, direttore Artistico Arena di Verona S.r.l. ha affermato:

“Oggi si è compiuto un cammino che era iniziato durante il periodo di Sanremo quando iniziammo a parlare di questo evento, questo risultato ha il merito degli artisti e del sindaco di Verona al fianco del quale mi sono battuto per la sfida della capienza e il coprifuoco, abbiamo risolto la capienza, spero che le autorità ci aiutino per il coprifuoco In questa occasione doneremo a loro un premio che è una statua che rappresenta una donna che ha in testa l’Arena di Verona come una corona, un auspicio. La vendita dei biglietti inizierà alle 16 del 14 maggio 2021 e, per tutti coloro che hanno in tasca il biglietto del tour del prossimo anno, ci sarà la possibilità di acquistare il biglietto a un prezzo speciale”.

Un messaggio di speranza e rinascita

Piero Barone, Ignazio Boschetto, Gianluca Ginoble, de “Il Volo” hanno concluso spiegando:

Per noi questa serata sarà un messaggio di speranza, una rinascita. Per noi è un grande viaggio, una meravigliosa avventura, a un anno dalla morte vogliamo ricordarlo nel migliore dei modi. Morricone è stata una bellissima persona, molto umile, in tutti questi anni crediamo di aver avuto una crescita personale che comporta anche una crescita e maturità artistica che ogni anno cerchiamo di mostrare a tutte le persone che ci seguono. Dopo 12 anni di carriera grazie a questo progetto possiamo dire di essere soddisfatti del lavoro che stiamo facendo, un progetto che vi mostreremo all’Arena di Verona interpretano i brani di Morricone”.

Piero Barone ha aggiunto:

Finalmente si canta dopo un anno e mezzo non e potevamo di più, abbiamo sempre affrontato ogni conferenza con un po’ di tensione, oggi è diverso, perché il nostro lavoro è sognante e noi siamo degli inguaribili sognatori. Il 5 giugno vogliamo dare un messaggio di ottimismo, è un anno inedito, è stato un anno difficile ma c’è tanta voglia di salire su quel paco e di vedere tante persone che lavorano con noi dai tecnici dall’orchestra ai collaboratori. Sarà l’orchestra del 5 giugno la parte preponderante del concerto, noi aggiungeremo le voci, saremo noi insieme all’orchestra sul palco”.