Appuntamento

Dossier “Verona Capitale della Cultura 2022”, primo incontro con la cittadinanza

Le presentazioni tra settembre e ottobre, si terranno in quattro significativi cantieri veronesi.

Dossier “Verona Capitale della Cultura 2022”, primo incontro con la cittadinanza
Verona Città, 08 Settembre 2020 ore 17:49

Inizia domani, mercoledì 9 settembre 2020, il grande racconto di Verona 22, Dossier di Candidatura a Capitale Italiana della Cultura 2022.

Un anno di grandi eventi

Il titolo del Dossier, “La cultura apre nuovi mondi“, lancia un’idea di cultura come apertura e visione, costruzione di una “città nuova” a partire dalla cultura. Il 2022 non sarà soltanto un anno di grandi eventi, quasi “abituali” nella città dell’Arena, capitale internazionale della musica e dello spettacolo dal vivo, ma di progetti destinati a cambiare il volto di Verona, di cantieri che vogliono trasformare i luoghi e rigenerare quartieri. E lasciare importanti eredità per la città di domani.

Quattro appuntamenti

Ecco perché le presentazioni del Dossier, tra settembre e ottobre, si terranno in quattro significativi cantieri veronesi. Che, infatti, si chiamano CANTIERI VR22. Il primo, il 9 settembre alle ore 18, avrà luogo nella ex caserma Santa Caterina, mai aperta al pubblico, e illustrerà questi progetti:

  • Depositi museali Aperti. Un ambizioso progetto che vuole unificare tutti i depositi dei Musei Civici (artistici, archeologici, naturalistici) e renderli parzialmente accessibili e visitabili dal pubblico, proprio nella ex Caserma S. Caterina.
  • MAN Museo Archeologico Nazionale: col 2022 Verona “guadagna” un nuovo museo, nazionale, nella ex Caserma San Tomaso, con importanti collezioni preistoriche, romane, altomedievali, al centro di reti europee.
  • Arena come Museo. Nell’anfiteatro Arena, simbolo della città, verrà realizzato un innovativo percorso museale, che punta a rinnovare l’esperienza delle visita grazie a un ampliamento negli spazi sotterranei del monumento e all’uso di avanzate tecnologie multimediali.
  • Biblioteca Capitolare Digitale. La biblioteca, custode di tesori di rilevanza internazionale come il celebre “indovinello veronese”, digitalizza il suo patrimonio materiale per renderlo accessibile a tutti, salvaguardandone l’integrità fisica.

Partecipazione gratuita su prenotazione

Partecipano il sindaco, l’assessore alla Cultura, Francesca Rossi, Direttore dei Musei Civici, Vincenzo Tinè, Soprintendete Archeologia, Belle Arti e Paesaggio, Federica Gonzato, Direttore del Museo Archeologico Nazionale di Verona, Mons. Bruno Fasani, Prefetto della Biblioteca Capitolare e il Prof. Arnaldo Soldani, Direttore del Dipartimento di Culture e Civiltà dell’Università di Verona.

A Verona 22 la cultura è Open Culture. Visitare patrimoni

La partecipazione all’evento è gratuita con posti limitati e prenotazione obbligatoria al link.

LEGGI ANCHE: E’ ufficiale, Verona è tra le 28 candidate come “Capitale della Cultura”, Sboarina: “Consapevoli delle potenzialità”

TI POTREBBE INTERESSARE: Fusaro e Capotorto confezionano un altro successo ed entrano in gara allo Zecchino d’Oro

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità