Appuntamento

Dossier “Verona Capitale della Cultura 2022”, primo incontro con la cittadinanza

Le presentazioni tra settembre e ottobre, si terranno in quattro significativi cantieri veronesi.

Dossier “Verona Capitale della Cultura 2022”, primo incontro con la cittadinanza
Verona Città, 08 Settembre 2020 ore 17:49

Inizia domani, mercoledì 9 settembre 2020, il grande racconto di Verona 22, Dossier di Candidatura a Capitale Italiana della Cultura 2022.

Un anno di grandi eventi

Il titolo del Dossier, “La cultura apre nuovi mondi“, lancia un’idea di cultura come apertura e visione, costruzione di una “città nuova” a partire dalla cultura. Il 2022 non sarà soltanto un anno di grandi eventi, quasi “abituali” nella città dell’Arena, capitale internazionale della musica e dello spettacolo dal vivo, ma di progetti destinati a cambiare il volto di Verona, di cantieri che vogliono trasformare i luoghi e rigenerare quartieri. E lasciare importanti eredità per la città di domani.

Quattro appuntamenti

Ecco perché le presentazioni del Dossier, tra settembre e ottobre, si terranno in quattro significativi cantieri veronesi. Che, infatti, si chiamano CANTIERI VR22. Il primo, il 9 settembre alle ore 18, avrà luogo nella ex caserma Santa Caterina, mai aperta al pubblico, e illustrerà questi progetti:

  • Depositi museali Aperti. Un ambizioso progetto che vuole unificare tutti i depositi dei Musei Civici (artistici, archeologici, naturalistici) e renderli parzialmente accessibili e visitabili dal pubblico, proprio nella ex Caserma S. Caterina.
  • MAN Museo Archeologico Nazionale: col 2022 Verona “guadagna” un nuovo museo, nazionale, nella ex Caserma San Tomaso, con importanti collezioni preistoriche, romane, altomedievali, al centro di reti europee.
  • Arena come Museo. Nell’anfiteatro Arena, simbolo della città, verrà realizzato un innovativo percorso museale, che punta a rinnovare l’esperienza delle visita grazie a un ampliamento negli spazi sotterranei del monumento e all’uso di avanzate tecnologie multimediali.
  • Biblioteca Capitolare Digitale. La biblioteca, custode di tesori di rilevanza internazionale come il celebre “indovinello veronese”, digitalizza il suo patrimonio materiale per renderlo accessibile a tutti, salvaguardandone l’integrità fisica.

Partecipazione gratuita su prenotazione

Partecipano il sindaco, l’assessore alla Cultura, Francesca Rossi, Direttore dei Musei Civici, Vincenzo Tinè, Soprintendete Archeologia, Belle Arti e Paesaggio, Federica Gonzato, Direttore del Museo Archeologico Nazionale di Verona, Mons. Bruno Fasani, Prefetto della Biblioteca Capitolare e il Prof. Arnaldo Soldani, Direttore del Dipartimento di Culture e Civiltà dell’Università di Verona.

A Verona 22 la cultura è Open Culture. Visitare patrimoni

La partecipazione all’evento è gratuita con posti limitati e prenotazione obbligatoria al link.

LEGGI ANCHE: E’ ufficiale, Verona è tra le 28 candidate come “Capitale della Cultura”, Sboarina: “Consapevoli delle potenzialità”

TI POTREBBE INTERESSARE: Fusaro e Capotorto confezionano un altro successo ed entrano in gara allo Zecchino d’Oro

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità