Bollettino aggiornato

Covid, Zaia: “Lieve calo dei contagi a Verona” | +3082 positivi | Dati 22 dicembre 2020

Un segnale rassicurante arriva da Verona che negli ultimi due giorni ha fatto segnare un lieve calo dei contagi.

Covid, Zaia: “Lieve calo dei contagi a Verona” | +3082 positivi | Dati 22 dicembre 2020
Politica Verona Città, 22 Dicembre 2020 ore 15:13

Tanti gli argomenti trattati in occasione del consueto bollettino Covid del Governatore Luca Zaia. Dai numeri della curva pandemica alla nomina del nuovo segretario regionale della Sanità. Ma si è parlato anche di vaccino, della variante inglese del virus e di alcune importanti donazioni.

Covid in Veneto, ecco la situazione

Il totale di tamponi ha raggiunto quota 3144621, 16050 ieri, più 43856 rapidi per un totale di 59906 tamponi in 24 ore che fa segnare un 5,14 per cento di incidenza di positivi sul totale dei test effettuati, pari a 3082 positivi in più rispetto al giorno precedente.

La curva dei positivi sui tamponi sta flettendo, e questo è ormai un dato di fatto. 222588 positivi dall’inizio della pandemia102578 positivi ad oggi, 3286 ricoverati, dei quali 379 in terapia intensiva, più quattro2907, più sei in area non critica. Sono 150 i decessi (compresi anche quelli di lunedì) per un totale di 5631. Dimessi. 9681.

Numeri, come ormai è noto, che delineano una situazione che resta drammatica. Anche se, almeno per quanto riguarda Verona, ci sono segnali rassicuranti. I contagi, infatti, stanno rallentando.

“Abbiamo avuto importanti call in mattinata – ha spiegato il Governatore Luca Zaia – Abbiamo dunque parlato della variante inglese del virus e domani, su questo argomento ci sarà la presentazione del piano operativo vaccinale aggiornato. I dati interessanti, però, sono quelli che riguardano Verona, che fanno segnare un lieve rallentamento. Sono piccoli raggi di sole nel pieno di una tempesta. Si percepisce un lieve calo. L’appello è sempre quello di fare attenzione, di rispettare le regole”.

Il consueto bollettino Covid, però, è stato oggi, martedì 22 dicembre 2020, un momento per approfindire anche l’aspetto della solidarietà e delle donazioni. Proprio perché nelle scorse ore un noto imprenditore della zona ha voluto destinare ai bisognosi un sostanzioso quantitativo di fondi.

“Fassa Paolo della Fassa Bortolo, ha voluto fare una donazione sostanziosa – ha continuato Zaia – Si tratta di  150mila euro, 50mila per una associazione caritatevole, 100mila alla Regione. Noi li abbiamo destinati alla Caritas Triveneto che potrà comprare camion di cibo.

Ancora una volta imprenditori che donano. Questa mattina ci sono state delle nomine, Luciano Flor nominato segretario regionale della Sanità. Nominato anche Nicola Dell’Acqua come presidente di Veneto Agricoltura. Nominati anche i capiarea, Masullo, Pellegrini, Nuccio Romano”.

LEGGI ANCHE:

Sette ospiti positivi nella casa di riposo di Legnago, tamponi a tappeto in tutta la struttura

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Guerriglia in Piazza Erbe: perquisizioni all’alba della Digos scaligera

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità