Menu
Cerca
Verona

Traguardi: “Rissa Piazza Erbe non è un fatto isolato, serve un piano per contrastare l’insicurezza”

La vicenda andata in scena venerdì purtroppo non è la prima e nemmeno la più eclatante fra quelle andate in scena nell'ultimo anno.

Traguardi: “Rissa Piazza Erbe non è un fatto isolato, serve un piano per contrastare l’insicurezza”
Politica Verona Città, 02 Maggio 2021 ore 12:32

L’aggressione in Piazza Erbe sta facendo discutere il movimento civico Traguardi suggerisce di trovare  un piano condiviso per contrastare l’insicurezza.

Rissa in Piazza Erbe

Il movimento civico Traguardi puntualizza come la rissa di venerdì sera in Piazza Erbe non è la prima e nemmeno la più eclatante fra quelle andate in scena nell’ultimo anno.

Ripercorrendo le ultime vicende, il movimento civico ricorda la “guerriglia urbana” di ottobre, e allargando lo sguardo ad altri angoli del centro storico, come non pensare ai recenti episodi di rapina, lesioni ed estorsioni sotto minaccia, perpetrati da bande di adolescenti nei confronti di altri adolescenti. E spostandosi un po’ più in là, nei quartieri cittadini, è ancora più recente la vicenda di Michele Dal Forno, il rider sfregiato al volto da un sedicenne armato di coltello per aver difeso una ragazza. Tommaso Ferrari, consigliere comunale di Traguardi ha spiegato:

“Non ci si nasconda dietro la scusa dei problemi sociali innescati dalla pandemia di Covid e non si parli di ‘fatti isolati’: è urgente un piano per contrastare l’insicurezza, ora che l’economia cittadina si prepara a ripartire. Chiederò al presidente Andrea Bacciga di convocare la Commissione Sicurezza del Comune, per affrontare il tema e fare un primo passo verso la gestione collettiva e condivisa del dopo-emergenza, come il movimento civico Traguardi chiede da tempo”.

Servono regole chiare

A tal proposito Pietro Trincanato, presidente di Traguardi ha aggiunto:

“Non bisogna cedere alla facile tentazione di demonizzare il ritorno alla vita notturna e i giovani, com’è stato fatto lo scorso anno, ma è fondamentale dotarci di regole chiare e strumenti efficaci per punire chi sgarra e garantire il diritto di lavorare a chi rispetta le regole”.