Tempo libero
Appuntamenti

Cosa fare a Verona e provincia: gli eventi del weekend del 5 e 6 marzo 2022

Un'ampia selezione di appuntamenti da non perdere per il weekend in arrivo.

Cosa fare a Verona e provincia: gli eventi del weekend del 5 e 6 marzo 2022
Tempo libero Verona Città, 03 Marzo 2022 ore 13:04

Numerosi gli appuntamenti da non perdere in questo weekend di sabato 5 e domenica 6 marzo 2022 a Verona e in provincia.

Cosa fare a Verona e provincia

Se siete ancora indecisi sul cosa fare questo weekend, a Verona e provincia ci sono numerose opportunità.

Musei Civici - ingresso a 1 euro

Appuntamento il 6 marzo 2022 con le domeniche a 1 euro nei Musei Civici di Verona, l'iniziativa che permette di visitare musei e monumenti a tariffa agevolata la prima domenica del mese da ottobre a maggio. I musei coinvolti sono:

  • Museo di Castelvecchio
  • Tomba di Giulietta e Museo degli Affreschi "G.B. Cavalcaselle"
  • Museo Archeologico al Teatro Romano
  • Museo di Storia Naturale
  • Anfiteatro Arena
  • Casa di Giulietta
  • Galleria d'Arte Moderna Achille Forti al Palazzo della Ragione
  • Torre dei Lamberti

Maggiori informazioni QUI

San Zeno - Verona Antiquaria

Torna per la prima domenica del mese, 6 marzo 2022, nel quartiere di San Zeno l’appuntamento con Verona Antiquaria, il mercato dell'antiquariato, del collezionismo, del modernariato e del vintage di Verona. Tante le sorprese per questa edizione dal sapore retrò: libri, monili, stampe, orologi, borse, accessori, abiti, ma anche mobili, complementi d’arredo, giocattoli, luci, opere d’arte.

Protagonista dell’edizione sarà il vinile come oggetto iconico e dal sapore un po’ vintage ma anche estremamente contemporaneo perché di grande ripresa nel mercato di oggi. Il vinile è un tesoro davvero prezioso per Paolo Martini, produttore musicale e dj che a partire da questa edizione sarà presente a Verona Antiquaria con una selezione speciale di alcuni pezzi, facenti parte della sua personale collezione, che conta circa 20.000 unità.

Teatro Camploy - “Un demonio si aggira tra noi”

Sabato 5 marzo il teatro Camploy ospita la piece teatrale “Un demonio si aggira tra noi”, omaggio di Verona allo scrittore e giornalista Dino Buzzati nel 50esimo anniversario della sua morte.
L’appuntamento è alle ore 18 negli spazi di via Cantarane con il testo e la regia di Mario Palmieri che, dopo la ‘prima’ veronese’, sarà a Legnago domenica 20 marzo con la replica al Teatro Salus.

Lo spettacolo è l’ultima di una serie di iniziative promosse da Fondazione Fioroni - Museo e Biblioteca pubblica di Legnago con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Verona, dell’Associazione Internazionale Dino Buzzati e in collaborazione con Agsm Aim, per ricordare la grandezza dello scrittore e giornalista e il suo legame con Verona.

Il testo dello spettacolo, che si svilupperà in un unico atto, è la rielaborazione in chiave drammaturgica di alcuni articoli di Dino Buzzati, ma anche di verbali degli interrogatori recuperati presso l’Archivio di Stato di Milano. Tre saranno gli attori in scena, Mario Palmieri nella parte di Dino Buzzati, Francesca Pasetto in quella di Caterina Fort e Andrea Pellizzari, in quella del Commissario Mario Nardone della squadra mobile di Milano.

Mercato coperto di Campagna Amica

Vi aspetta il Mercato coperto di Campagna Amica di Verona in centro città, organizzato dagli agricoltori di Coldiretti. Prodotti freschi e di stagione, il meglio dell’agricoltura veronese, ma anche esperienze dirette attraverso laboratori per grandi e bambini, assaggi guidati dai produttori, lezioni per le scuole ed esperimenti del gusto nel quartiere Filippini, in via Macello 5/a, a pochi passi da piazza Bra. Il Mercato sarà aperto tutti i sabati e le domeniche dalle 8.30 alle 13. I bambini potranno rivivere l’esperienza della pigiatura dell’uva come si faceva una volta grazie a un laboratorio a loro dedicato.

Mercato Coperto Campagna Amica

Galleria d'Arte Moderna 'Achille Forti' - Giulietta e Romeo, il quadro di Pietro Roi

Verona e Vicenza unite per raccontare e far conoscere le radici storiche del mito di Giulietta e Romeo: grazie alla collaborazione tra il Comune di Vicenza con i suoi Musei e la nostra città, rimane esposto nella Galleria d’Arte Moderna Achille Forti il monumentale dipinto di Pietro Roi “Giulietta e Romeo”.

Il prestito è il primo tassello di un accordo di valorizzazione avviato da Verona e Vicenza per raccontare e far conoscere le radici storiche del mito di Giulietta e Romeo, che unisce le due città.

Maggiori informazioni QUI

Galleria d'Arte Moderna 'Achille Forti'- Maternità di Gaetano Previati 

L'ospite d’eccezione è la monumentale opera di Gaetano Previati Maternità proveniente dalla collezione di Banco BPM e concessa generosamente in prestito alla Galleria d'Arte Moderna Achille Forti. Contestualizzata nella seconda sala espositiva della collezione storica, appositamente allestita, l’opera consente di creare approfondimenti mirati e di offrire al pubblico la possibilità di vedere un percorso di visita rinnovato. Disponibile fino alla primavera 2022

Maggiori informazioni QUI

Museo di Castelvecchio - Ritorno alla rappresentazione. Gli acquerelli di Francesco Arduini

Nell'ambito delle iniziative per il centenario della nascita di Licisco Magagnato, fino al 6 marzo 2022, in Sala Boggian si potrà ammirare la mostra. Vengono presentati i 60 acquerelli donati da Francesco Arduini nel 2021 per il Gabinetto Disegni e Stampe del Museo di Castelvecchio, in ricordo di Licisco Magagnato (1921-2021).

Si tratta di opere di delicata suggestione, che secondo l’artista veronese costituiscono una ripresa della rappresentazione e “un ritorno alle origini dopo la lunga produzione di arte astratta” e trovano, nell’acquerello, il medium ideale per restituire una “densità cromatica e tattile inusitata in rapporto alla traduzione consolidata di questa tecnica”.

Maggiori informazioni QUI

Galleria d’Arte Moderna Achille Forti - Passioni e visioni: percorsi dalla storia  

Il titolo introduce due elementi chiave per la nascita della GAM: la passione per l’arte e la visione quali caratteristiche della lungimiranza di quattro personaggi che sono stati fondamentali per la formazione e lo sviluppo delle collezioni della Galleria d’Arte Moderna e della sua identità Ugo Zannoni, Achille Forti, Licisco Magagnato, Giorgio Cortenova.

Un racconto, attraverso oltre 150 opere della collezione, che si dipana lungo circa un secolo, dalla fine dell’Ottocento alla fine del Novecento, per arrivare a testimoniare la storia di una istituzione, ma anche quella della sua città e del contesto sociale dei suoi promotori. Alle opere della collezione civica si uniscono importanti prestiti di istituzioni museali,“Ospiti fuori dal Comune” provenienti da musei civici e nazionali, da collezionisti privati e artisti.

Maggiori informazioni QUI

Museo Archeologico - mostra "Vasi antichi"

Fino al 2 ottobre 2022 è aperta al pubblico, nella sala dedicata alle esposizioni temporanee del Museo Archeologico al Teatro Romano, la nuova mostra "Vasi antichi" a cura di Margherita Bolla.

L’esposizione è dedicata alla valorizzazione di una collezione del Museo Archeologico normalmente non esposta al pubblico, che può essere ammirata per un anno.

Maggiori informazioni QUI

Castelnuovo del Garda - Gardaland Sea Life magia delle sirene

Le sirene, creature mitologiche marine che da sempre affascinano grandi e piccoli - raffigurate, decantate e narrate in tantissime storie, libri e leggende in ogni angolo del mondo - arriveranno a Gardaland SEA LIFE Aquarium per cinque incontri speciali.

Fino al 12 marzo 2022, tutti i sabati dalle ore 11 alle 15, gli ospiti che visiteranno l’acquario avranno infatti la possibilità di vivere l’esperienza unica di un incontro dal vivo con una splendida sirenetta e di scattare con lei una foto ricordo unica.

Maggiori informazioni QUI

Bussolengo - Parco Natura Viva

Il Parco Natura Viva, moderno Parco Zoologico a Bussolengo, importante centro di tutela per le specie minacciate vi aspetta sabato e domenica dalle 9 alle 17 nella sezione “Faunistico” mentre dalle 9.30 alle 15 nella sezione “Safari”.

I visitatori potranno vedere quan'è cresciuto l'avvoltoio reale indiano. Tra i numerosi animali bellissimi, potrete ammirare anche i cuccioli di panda rosso, i fenicotteri rosa, il giovane bisonte europeo, il piccolo canguro grigio orientale e anche i simpaticissimi tre tigrotti siberiani oppure anche i teneri saki dalla faccia bianca.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter