Nessuna criticità

Aperto anche il centro per la vaccinazione della popolazione a San Bonifacio

E' importante non recarsi al Palaferroli troppo in anticipo rispetto all'orario prestabilito per evitare di creare assembramenti.

Cronaca San Bonifacio, 17 Febbraio 2021 ore 11:46

E’ iniziata la vaccinazione anti Covid con la coorte del 1941 anche a San Bonifacio con l’apertura del centro per la vaccinazione della popolazione situato all’interno del Palaferroli.

Vaccinazioni anti Covid

Anche a San Bonifacio sono iniziate le vaccinazioni contro il Covid-19 della coorte del 1941. L’apertura del centro per la vaccinazione della popolazione svolta questa mattina, mercoledì 17 febbraio 2021 a San Bonifacio all’interno del Palaferroli.

Ieri è stato il turno di Bussolengo all’ex bocciodromo, la vaccinazione, come per Verona e per Legnago, è iniziata con i nati del 1941 che hanno ricevuto la lettera di prima convocazione nel presentarsi all’orario prestabilito, portando con sé il foglio di anamnesi, la lettera e la tessera sanitaria.

Non presentarsi troppo presto

All’apertura erano presentti il sindaco di San Bonifacio, Giampaolo Provoli e il Commissario dell’ULSS 9, Pietro Girardi che ha spiegato:

“Parte oggi anche il centro vaccinale di San Bonifacio, si tratta di un evento importante. E’ il quarto e ben presto ne apriremo degli altri in provincia di Verona, con l’auspicio di arrivare in ogni singolo Comune, anche con l’ausilio dei medici di medicina generale. Purtroppo mancano dei vaccini per riuscire a sfruttare al meglio il punto vaccinale aperto, apriremo con 2 giorni alla settimana e metà impianto usato per metà dei turni possibili. Possiamo dire che stiamo viaggiando a ¼ di quello che centro può dare mentre negli altri punti aperti stiamo lavorando al 50% con doppio turno”.

Girardi ha precisato:

“E’ molto importante rispondere alla chiamata della lettera ma è anche importante arrivare puntuali e non arrivate molto prima rispetto all’orario inserito nell’invito perché può provocare assembramenti. Quando sono arrivato questa mattina erano le 8 e c’erano già delle persone che aspettavano per il turno delle 9. Arrivate 10 minuti prima, per rispetto proprio e delle altre persone”.

Nessuna criticità

Il sindaco di San Bonifacio, Giampaolo Provoli ha affermato:

“Stiamo sperimentando l’unico palazzetto come provincia di Verona per verificare come possa essere prontamente riconvertito per i bisogni della gente. Abbiamo necessità di vaccinare tutti e in fretta. Si tratta di un posto facilmente raggiungibile con possibilità di contenere molte persone. Abbiamo chiesto un sacrificio alle attività sportive che gravavano sul palazzetto, che ringrazio, che come noi hanno convenuto che la priorità è la salute. Vedere gli 80enni che riescono a trovare il posto con tranquillità, che si mettono in fila ordinati e aspettano il loro turno è una bella soddisfazione”.

4 foto Sfoglia la gallery
Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli