Cronaca
Giallo

Bambine uccise a Verona: trovato il cellulare e la borsa della mamma vicino alla riva dell’Adige

I Vigili del Fuoco ora si sono diretti sulle sponde del fiume Adige con i gommoni per proseguire le ricerche.

Bambine uccise a Verona: trovato il cellulare e la borsa della mamma vicino alla riva dell’Adige
Cronaca Verona Città, 27 Ottobre 2021 ore 15:23

Proseguono senza sosta le ricerche di Sachithra, la 33enne mamma delle bambine di 3 e 11 anni che sono state trovate prive di vita nei loro letti.

Bambine uccise a Verona: trovato il cellulare e la borsa della mamma

Il cellulare e la borsa della mamma delle bambine uccise nella casa accoglienza a Verona è stato trovato vicino alla riva dell’Adige. Le ricerche non si erano mai fermate da ieri, martedì 26 ottobre 2021 dopo che un operatore della casa accoglienza aveva fatto la macabra scoperta: Sabadi 11 anni e Sandani di soli 3 anni erano prive di vita nei loro letti.

Oggi, mercoledì 27 ottobre 2021 il Pubblico Ministero Federica Ormanni è tornata nella casa famiglia situata a Porto San Pancrazio per gli ulteriori accertamenti e per tentare di riuscire a ricostruire le ultime ore di vita delle due bambine.

La madre potrebbe aver soffocato le piccole e poi esser fuggita dalla finestra. Il cellulare della donna che risultava essere ancora attivo, è stato trovato assieme alla borsa della donna vicino alla riva dell’Adige.

Proseguono le ricerche

I Vigili del Fuoco ora si sono diretti sulle sponde del fiume Adige con i gommoni per proseguire le ricerche. Si pensa a un gesto estremo da parte della donna. Per ora le ricerche non ancora avuto nessun esito positivo.