Ultimi aggiornamenti

Caso Berizzi, Sboarina: “Lo quereliamo, il fomentatore d’odio è lui”

Il sindaco è tornato sul post del giornalista e scrittore con parole dure. Poi l'invito a Mattarella. Intanto alle 17 riaprono le Torricelle.

Caso Berizzi, Sboarina: “Lo quereliamo, il fomentatore d’odio è lui”
Verona Città, 25 Agosto 2020 ore 16:08

Gli ultimi aggiornamenti comunicati dal sindaco Sboarina dopo il disastro di domenica scorsa.

Il punto del sindaco

Una città che si sta rialzando dopo essere stata messa in ginocchio domenica dal furioso nubifragio scatenatosi nel pomeriggio. Con alcune zone che presto stanno tornando alla normalità. Alle 17 di oggi, tra circa un’ora, riapriranno ad esempio le Torricelle. Il sindaco Federico Sboarina poco fa ha fatto il punto della situazione in una diretta social.

“La città nel giro di 48 ore si è rialzata grazie a tutti i volontari e alle persone che hanno messo in sicurezza la città con un lavoro incredibile che deve renderci orgogliosi di essere veronesi – ha detto il primo cittadino – Oggi sul territorio ci sono ancora 15 squadre di Protezione civile attive. Ho deciso di tenere il Coc (Unità di crisi) aperto: primo perché ci sono ancora tanti veronesi in ferie e man mano che tornano scoprono l’entità dei danni subiti e poi perché le previsioni del prossimo fine settimana danno ancora precipitazioni intense”.

Caso Berizzi, Sboarina: "Lo quereliamo, il fomentatore d'odio è lui"

Risarcimento dei danni: “Tranquilli, non ci sono scadenze”

Oggi pomeriggio alle 17 riapriranno le Torricelle mentre domani si saprà qualcosa in più su riapertura delle aree verdi e parchi giochi.

Abbiamo già ricevuto tante richieste per risarcimento dei danni, voglio rassicurare tutti che non ci sono termini che scadono, a giorni comunicheremo la modulistica necessaria da compilare per i cittadini coinvolti”.

Caso Berizzi, Sboarina: “Quereliamo”

E ancora:

“Invierò a breve, dopo telefonata di ieri, una lettera a Mattarella per inviarlo nella nostra città visto sua vicinanza e solidarietà. Inoltre in Giunta stamattina abbiamo deciso di presentare denuncia querela nei confronti di Paolo Berizzi per il suo post e faremo anche un esposto all’ordine dei giornalisti. Mi sembra chiaro chi sia qui il vero fomentatore d’odio e mi aspetto che anche la sua testata giornalistica prenda le distanze dalle sue parole”.

Il post di Zaia

“Questo è il Veneto, questi sono i veneti”. Una frase secca ma emblematica accostata a una foto altrettanto significativa: “Verona ieri, Verona oggi”. E le due foto del disastro e della pulizia successiva, frutto di un lavoro di squadra importante.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità