Menu
Cerca
Iniziativa

Cerea investe nella protezione e cura degli alberi, al via la mappatura del patrimonio arboreo

Un vero e proprio censimento georeferenziato degli alberi presenti sul territorio.

Cerea investe nella protezione e cura degli alberi, al via la mappatura del patrimonio arboreo
Cronaca Legnago e bassa, 24 Febbraio 2021 ore 09:56

Il Comune di Cerea investe nella protezione e nella cura degli alberi, affidando a degli esperti la mappatura del patrimonio arboreo.

Cerea investe nella protezione degli alberi

L’indagine agronomica forestale, svolta recentemente dallo studio specializzato Pro.Terr.A, ha consentito di effettuare un vero e proprio censimento georeferenziato degli alberi presenti sul territorio. Dall’esito della ricerca, che riguarda circa 3mila piante, dipenderanno i futuri interventi, tra cui le potature, le valutazioni di stabilità o anche la messa a dimora di nuovi alberi e la sostituzione di quelli malati. Il sindaco Marco Franzoni ha affermato:

“Abbiamo ritenuto strategico investire nella conoscenza delle nostre piante, per conoscere tutto sulle loro condizioni fitosanitarie e avere così un approccio scientifico e il più possibile attento nella loro corretta gestione. La qualità della vita dei ceretani passa anche dall’ambiente che ci circonda, dal decoro e dalla cura del verde. Questa è una nostra priorità, per migliorare la vivibilità dei cittadini e rendere la nostra città ancora più accogliente e sostenibile. È un dovere di chi amministra guardare al futuro, soprattutto quando si parla di ambiente”.

Primo censimento

L’indagine è stata seguita da vicino dall’assessore al Patrimonio e al Decoro urbano Stefano Brendaglia:

“Un primo censimento degli alberi ha riguardato mille piante. Nei giorni scorsi è iniziato il secondo stralcio che ne prevede altre mille. Con questo studio imprimiamo un cambio di passo: siamo tra le poche amministrazioni comunali della provincia ad avere svolto una mappatura così approfondita, perché crediamo molto nelle competenze specifiche degli agronomi forestali”.

Secondo Brendaglia l’indagine consentirà:

“Una gestione più efficiente delle piante. In alcune scuole intanto sono già iniziati gli interventi di potatura seguiti dallo studio specializzato. Un altro obiettivo importante è quello di piantumare degli alberi che siano della tipologia corretta rispetto al contesto in cui verranno collocati. Tutto questo per evitare problemi legati al contesto urbanistico: è capitato spesso in passato di vedere ad esempio dei marciapiedi rotti a causa delle radici. Questo non dovrà più accadere”.

Uno dei prossimi interventi riguarderà la sostituzione degli alberi situati in viale della Vittoria, che negli anni hanno creato dei danni all’asfalto. L’assessore Brendaglia ha spiegato:

“Altri interventi previsti dal piano sono già stati resi operativi, con la recente piantumazione al Brolo Bonuzzi e con l’area verde boschiva in Zai, dove troveranno spazio in totale 80 piante. Anche i lavori di piantumazione al parco Le Vallette inizieranno nei prossimi giorni. Presto si vedranno i benefici di questo studio strategico per il futuro del nostro territorio”.

4 foto Sfoglia la gallery