Cronaca
Verona

Giornata internazionale della donna, 105 eventi in 38 Comuni annullati o sospesi

Tutto nel rispetto delle direttive in vigore per l’emergenza Covid-19

Giornata internazionale della donna, 105 eventi in 38 Comuni annullati o sospesi
Cronaca Verona Città, 06 Marzo 2020 ore 14:40

Giornata internazionale della donna, a causa delle restrizioni non sarà possibile rispettare il calendario.

Giornata internazionale della donna, 105 eventi in 38 Comuni annullati o sospesi

La Commissione Provinciale Pari Opportunità ha reso noto che, a causa delle recenti disposizioni del decreto, non si potranno attuare i numerosi eventi in programma in occasione dell'8 marzo, Giornata internazionale della donna.

La commissione, a tal proposito, afferma:

“In tutto, per la Giornata internazionale della donna, avevamo raccolto un calendario di 105 eventi in 38 Comuni. Avremmo voluto presentarli in questi giorni, ma molti appuntamenti sono stati cancellati o sospesi dai proponenti nel rispetto delle direttive in vigore per l’emergenza Covid-19 e del senso civico che richiede cautela. Riteniamo però corretto dare atto degli sforzi fatti dalle amministrazioni locali, dalle associazioni e dai cittadini per arrivare preparati all’8 marzo. Il calendario prevedeva, in queste e nelle prossime settimane, incontri con autori, convegni, seminari, eventi formativi, spettacoli su tanti temi rilevanti per il mondo femminile e la parità di genere".

LEGGI ANCHE: Provvedimenti del Comune a sostegno di categorie economiche e cittadini

LEGGI ANCHE: Tutte le scuole di Villafranca hanno attivato le procedure di igienizzazione previste

Un importante convegno

La Commissione Provinciale Pari Opportunità aggiunge inoltre:

"Per domani, sabato 7 marzo 2020, avevamo in programma un convegno nella Loggia di Fra’ Giocondo, organizzato direttamente dalla commissione provinciale alle Pari Opportunità in collaborazione con l'Ordine dei Giornalisti del Veneto e il comitato pari opportunità dell'Ordine degli Avvocati di Verona. Autorevoli relatrici e relatori del mondo dell’informazione, della legge, dell’università erano stati invitati ad affrontare nel concreto l’argomento del linguaggio e dell’immagine della donna nei media. Sposteremo il convegno a fine primavera.

Esprimiamo, infine, a nome di tutte le commissioni Pari Opportunità, quella Provinciale e quelle Comunali, un grazie alle operatrici in ambito sanitario e alle ricercatrici che, con i loro colleghi, stanno lavorando senza sosta in queste settimane di emergenza” .

Torna alla home