Cronaca
Indagini in corso

Maxi rissa a Peschiera: la Procura apre due inchieste, possibile aggravante dell'odio razziale

La Procura di Verona ha aperto due inchieste dopo la maxi rissa avvenuta sulla spiaggia tra Lido Campanello a Castelnuovo del Garda e Lido Pioppi a Peschiera del Garda.

Maxi rissa a Peschiera: la Procura apre due inchieste, possibile aggravante dell'odio razziale
Cronaca Garda, 07 Giugno 2022 ore 11:16

Proseguono le indagini dopo la maxi rissa a Peschiera. La Procura ha aperto due inchieste.

Maxi rissa a Peschiera: la Procura apre due inchieste

La Procura di Verona ha aperto due inchieste dopo la maxi rissa avvenuta sulla spiaggia tra Lido Campanello a Castelnuovo del Garda e Lido Pioppi a Peschiera del Garda. La prima riguarda i disordini avvenuti sulla spiaggia e successivamente in città. Per questo fascicolo l'ipotesi è di rissa aggravata, danneggiamenti e anche tentata rapina.

La seconda inchiesta riguarda invece le molestie sessuali denunciate da 6 ragazze lombarde tra i 15 e i 17 anni, di Milano e Pavia nel pomeriggio di giovedì 2 giugno. Le giovani sarebbero state accerchiate e molestate mentre il treno che le riportava a casa dopo una giornata a Gardaland era stato bloccato dopo che qualcuno aveva azionato il freno di emergenza.

LEGGI ANCHE:

Maxi rissa, sindaco di Peschiera attacca quello di Castelnuovo: "Il primo allarme lanciato il 30 maggio"

Secondo le ultime informazioni, non si esclude che nella seconda inchiesta la Procura di Verona valuti anche l'aggravante dell'odio razziale, sulla base proprio delle dichiarazioni delle ragazze che hanno spiegato:

"Eravamo circondante. Il caldo era asfissiante e alcune di noi sono svenute. Mentre cercavamo il controllore loro ridevano e ci dicevano: ‘Le donne bianche qui non salgono’".

Riunione con i parlamentari

Questa mattina martedì 7 giugno 2022, nella Sede Municipale di Peschiera del Garda, si è svolto l’incontro promosso dal sindaco, Maria Orietta Gaiulli, finalizzato a sensibilizzare coloro che sono deputati alla salvaguardia dell’ordine pubblico, affinché i gravi episodi del 2 giugno scorso non si ripetano più.

Presenti al vertice – convocato dal sindaco e dall’Amministrazione comunale di Peschiera del Garda – i parlamentari Francesca Businarolo, Massimo Ferro, Ciro Maschio, Paolo Paternoster e Diego Zardini, nonché il vicepresidente del Senato della Repubblica Italiana, Ignazio La Russa, con un intervento speciale e inaspettato.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter