Cronaca
Indagini in corso

Maxi rissa, sindaco di Peschiera attacca quello di Castelnuovo: "Il primo allarme lanciato il 30 maggio"

Risale al 30 maggio il primo allarme lanciato dal sindaco di Peschiera del Garda per possibili problemi di ordine pubblico nel territorio.

Maxi rissa, sindaco di Peschiera attacca quello di Castelnuovo: "Il primo allarme lanciato il 30 maggio"
Cronaca Garda, 06 Giugno 2022 ore 12:47

Proseguono le tensioni dopo la maxi rissa avvenuta sulla spiaggia tra Lido Campanello a Castelnuovo del Garda e Lido Pioppi a Peschiera del Garda. Il sindaco di Peschiera del Garda attacca quello di Castelnuovo del Garda.

Maxi rissa, sindaco di Peschiera attacca quello di Castelnuovo

Risale al 30 maggio il primo allarme lanciato dal sindaco di Peschiera del Garda, Orietta Gaiulli, per possibili problemi di ordine pubblico nel territorio, a causa di gruppi che si dirigevano verso la spiaggia libera del vicino comune di Castelnuovo, che "non ha ancora dato una sistemazione alle spiagge, che sono teatro di scempi e violenze di ogni genere".

A scriverlo in una lettera al Governo, al Prefetto e al Questore di Verona, è la prima cittadina di Peschiera, dopo gli episodi di “guerriglia urbana” di giovedì 2 giugno 2022, cui potrebbero essere correlati anche le molestie denunciate da alcune ragazzine sul treno da Verona per Milano.

LEGGI ANCHE:

Molestate sul treno di ritorno da Gardaland: 30 giovani sospettati, molti sono minorenni

La lettera del sindaco di Peschiera del Garda arriva dopo la dichiarazione dai toni rassicuranti rilasciata stamattina all'Ansa dal sindaco di Castelnuovo del Garda, Giovanni Dal Cero che ha affermato:

Stanno partendo le indagini, si stanno visionando le immagini diffuse in rete, so che la Procura si è già mossa per individuare i responsabili di quanto accaduto. Sono fiducioso sul fatto che saranno presi tutti. Intanto posso dire che lo scorso fine settimana è trascorso tranquillo, grazie anche all’imponente servizio d’ordine che è stato predisposto. Abbiamo anche prolungato l’ordinanza anti-alcol che ho firmato per tutto il mese di giugno per evitare che questi adolescenti si portino le bottiglie di alcolici da casa e si ubriachino qui”.

“Incapacità del Comune di Castelnuovo di dare una definitiva sistemazione alla spiaggia”

Gaiulli nella lettera sottolinea:

"L'incapacità del Comune di Castelnuovo di dare una definitiva sistemazione alla spiaggia, ormai da tre anni teatro di violenze e scempi. Migliaia di ragazzi, di colore e non, sono transitati dalla stazione di Peschiera, percorrendo il Lungolago Garibaldi, fino alla spiaggia libera di Castelnuovo. La responsabilità di Peschiera del Garda - puntualizza - è quella di avere una stazione ferroviaria e una strada che conduce in pochi minuti alla spiaggia. Peschiera non merita un'immagine così brutta, perché è una cittadina sicura, abituata a ospitare un turismo di famiglie”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter