Cronaca
Risultati autopsia

Omicidio Bussolengo: Francesco ucciso dalla moglie con 11 colpi di martello e 19 coltellate

La donna ora dovrà rispondere di omicidio volontario aggravato.

Omicidio Bussolengo: Francesco ucciso dalla moglie con 11 colpi di martello e 19 coltellate
Cronaca Villafranca, 28 Luglio 2022 ore 11:15

A una settimana dall’omicidio di Bussolengo, i risultati dell’autopsia rivelano che Francesco Vetrioli è stato ucciso dalla moglie Edlaine Ferreira con 11 colpi di martello e 19 coltellate

Omicidio Bussolengo: Francesco ucciso dalla moglie con 11 colpi di martello e 19 coltellate

Proseguono le indagini sull’omicidio avvenuto a Bussolengo alle prime ore di mercoledì 20 luglio 2022 dove Edlaine Ferreira, una donna di 36 anni di origine brasiliana, ha accoltellato nella notte il marito di 37 anni, Francesco Vetrioli, autotrasportatore nella loro casa in in Via San Valentino.

Dai risultati dell’autopsia è emerso che la donna ha ucciso il marito mentre lui stava dormendo e l’ha colpito in testa con ben 11 colpi di martello da carpentiere e 19 coltellate in diversi parti del torace usando un coltello da cucina con lama di 10 centimetri.

Dovrà rispondere di omicidio volontario aggravato

Sembra che alla base di tutto non ci sia nessun raptus al culmine di una lite ma che la donna abbia premeditato tutto. La 36enne avrebbe quindi atteso che il marito si addormentasse per poi colpirlo ripetutamente.

La donna ora dovrà rispondere di omicidio volontario aggravato. Il pm Maria Diletta Schiaffino ora dovrà fare luce sul rapporto che c’era tra il marito e la moglie. La donna ai Carabinieri ha confessato di aver conosciuto Vetrioli circa 4 anni fa tramite un’amica in comune a Verona. La loro relazione è nata circa 3 anni fa con una convivenza che era iniziata nell’abitazione dei genitori dell’uomo e successivamente a Bussolengo dove abitano da 8 mesi circa. Il 2 aprile 2022 si sono sposati in Comune e la stessa donna ha affermato di aver deciso di sposarsi con lui per regolarizzare la sua posizione in Italia.

Stando al racconto della 36enne brasiliana, Vetrioli era un uomo geloso e violento, le ripeteva spesso che lei non aveva i documenti e che aveva solo lui su cui affidarsi dato che il padre di lei era già morto, ribadendo che lei doveva fare quello che voleva lui. Sempre stando alle dichiarazioni della donna, lui aveva dei rapporti sessuali con trans e altre donne, cose che aveva scoperto guardando dei messaggi sul telefono.

In quell’occasione lei gli aveva ribadito che se lui era gay, poteva lasciarla in pace. Ma questo avrebbe scatenato l’ira dell’uomo che l’avrebbe afferrata alla testa sbattendola contro il muro.
Gli amici e i famigliari però hanno sempre ribadito che Francesco era una persona tranquilla e che non era violento.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter