Indagini

Omicidio Calmasino: Impellizzeri non risponde al gip, resta in carcere

Il gip ha inoltre dichiarato la propria incompetenza territoriale quindi ora sarà ora il gip di Verona a rinnovare la misura cautelare in carcere entro 20 giorni.

Omicidio Calmasino: Impellizzeri non risponde al gip, resta in carcere
Cronaca Garda, 08 Settembre 2021 ore 14:50

Emanuele Impellizzeri, l’uomo fermato per l’omicidio di Chiara Ugolini, si è avvalso della facoltà di non rispondere.

Omicidio Calmasino: Impellizzeri non risponde al gip

Il gip di Firenze ha convalidato il fermo e ha disposto la misura cautelare in carcere per Emanuele Impellizzeri, 38 anni, fermato per l’omicidio di Chiara Ugolini a Calmasino. L’uomo si è avvalso della facoltà di non rispondere davanti al gip del tribunale fiorentino.

Resta quindi in carcere Impellizzeri che, dopo aver ucciso Chiara, aveva tentato la fuga a bordo della sua Yamaha R6 ma era stato fermato lungo il tratto fiorentino dell’A1 intorno all’una di notte all'altezza del casello di Firenze Impruneta.

LEGGI ANCHE:

Omicidio Calmasino, il fidanzato: "Chiara ti amerò per sempre, sei e resterai per sempre la mia metà"

Iniziata l’autopsia

E’ iniziata l’autopsia sul corpo di Chiara Ugolini che, secondo quanto emerso ieri, aveva uno straccio imbevuto di candeggina (o altra sostanzia corrosiva) in bocca. Il gip ha inoltre dichiarato la propria incompetenza territoriale quindi ora sarà ora il gip di Verona a rinnovare la misura cautelare in carcere entro 20 giorni.