Menu
Cerca
Verona

Premiati agenti e cameriere che hanno tentato di salvare l’uomo che si era gettato nell’Adige FOTO

Un importante gesto che è stato premiato.

Premiati agenti e cameriere che hanno tentato di salvare l’uomo che si era gettato nell’Adige FOTO
Cronaca Verona Città, 04 Settembre 2020 ore 14:26

Sono stati premiati dal sindaco, dal Prefetto Donato Cafagna e il Questore Ivana Petricca.

Atto di coraggio

Si torna a parlare della drammatica vicenda di domenica 30 agosto 2020 dove, alle 21.30, un uomo si è gettato nell’Adige in piena da Ponte Pietra. Immediatamente due poliziotti, Federico Stella e Thomas Brunelli si sono gettati in acqua per cercare di salvare l’uomo e sembravano esserci riusciti.

Hanno rischiato la vita

Entrambi i poliziotti oggi, venerdì 4 settembre 2020, in Sala Arazzi, hanno ripercorso quegli attimi:

“Non abbiamo pensato un secondo su che cosa fare. Ci siamo lanciati subito in acqua, l’Adige era in piena, era gonfio e faceva paura ma il desiderio di salvare quell’uomo era più forte. Siamo riusciti a prenderlo e a portarlo in un angolo dove c’erano dei rami. Ci siamo riposati lì circa 10 minuti e poi è arrivato il Vigile del Fuoco a darci una mano. Purtroppo uno dei rami su cui eravamo appoggiati si è rotto e da lì è iniziato il calvario. Siamo finiti sott’acqua e l’abbiamo perso di vista”.

Il cameriere è andato in soccorso

Mentre Brunelli risaliva e cercava di capire dai colleghi quale fosse la situazione, se stavano tutti bene, Stella era visibilmente affaticato e aveva delle difficoltà nel rimanere a galla. In quel momento il cameriere Rossello Rowland non ha esitato, si è lanciato in acqua e ha soccorso il poliziotto che, in quel momento, non si era reso conto di chi lo stava aiutando. Tanta la gratitudine verso il cameriere che, a sua volta, ha rischiato la vita per salvare quella del poliziotto.

L’abbraccio della città

Il sindaco di Verona, Federico Sboarina. Ha affermato:

“In questi momenti capiamo quanto siano importanti le forze dell’ordine ma anche di come ci siano dei cittadini pronti a mettere a rischio la propria vita per salvarne un’altra. Come abbiamo ringraziato il Vigile del Fuoco Danilo Marino, oggi siamo qui per consegnare un encomio anche a loro, che hanno tentato in tutti i modi di riuscire a salvare quell’uomo. Il rammarico è che, dopo tutti questi giorni senza essere riusciti a trovarlo, purtroppo non ci sono speranze di ritrovarlo vivo”.

11 foto Sfoglia la gallery