Cronaca
Emergenza Covid-19

Primi 5 contagi da Coronavirus a San Bonifacio, al Fracastoro i primi 2 ricoverati

Due nuclei famigliari distinti e sono a casa in quarantena fiduciaria

Primi 5 contagi da Coronavirus a San Bonifacio, al Fracastoro i primi 2 ricoverati
Cronaca San Bonifacio, 14 Marzo 2020 ore 14:00

Primi 5 contagi da Coronavirus a San Bonifacio, al Fracastoro ci sono invece due persone ricoverate ma non sono cittadini del Comune.

Primi 5 contagi da Coronavirus a San Bonifacio, al Fracastoro i primi 2 ricoverati

Gli ultimi aggiornamenti in fatto di emergenza Coronavirus sono stati dati direttamente dal sindaco di San Bonifacio, Giampaolo Provoli, che ha reso noto della presenza dei primi casi di positività al Covid-19 in paese. Un aggiornamento completo e per ricordare anche l'importanza di rimanere a casa e rispettare le regole vigenti.

LEGGI ANCHERipristino di una parte dell’ex Ospedale Chiarenzi per avere posti letto aggiuntivi

LEGGI ANCHEEstorsione e atti intimidatori contro la madre, arrestato 30enne

La situazione

Il messaggio del sindaco Giampaolo Provoli espone:

"Cari concittadine e concittadini,

dalle informazioni che ho ricevuto dalle autorità competenti  comunico che purtroppo anche nel nostro ospedale  Fracastoro ci sono i primi 2 ricoverati per Coronavirus presso il reparto opportunamente predisposto ed isolato dalle autorità sanitarie. Non sono cittadini di San Bonifacio.

Due giorni fa c'è stato il primo caso di tampone positivo eseguito presso il nostro ospedale, ma si riferisce ad un cittadino domiciliato a Belfiore, residente ad Arcole, come prontamente comunicato dal Sindaco del comune.

Vi devo invece comunicare che abbiamo i primi 5 contagiati, cittadini di San Bonifacio, a casa in quarantena fiduciaria, presi in carico dalle strutture sanitarie di Verona, il cui tampone non è stato eseguito nel nostro ospedale.
Si tratta di 2 nuclei famigliari distinti.
Il protocollo sanitario ormai ampiamente collaudato, prevede che il servizio della struttura sanitaria di Verona svolga tutte le indagini relativamente ai contatti avuti con il cittadino infetto e sia la stessa a chiamare e prendere in carico le eventuali ulteriori persone.

Ancora una volta vi invito tutti a rispettare le regole, a rimanere a casa, consapevoli che tutte le istituzioni sono in campo.

Il sindaco
Giampaolo Provoli"

Torna alla home

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter