Cronaca
Tregnago

Tenta furto in un'abitazione di villeggiatura, arrestato

E' stato denunciato anche per violazione dell’art. 650 c.p. per aver abbandonato il suo domicilio

Tenta furto in un'abitazione di villeggiatura, arrestato
Cronaca Est Veronese, 13 Marzo 2020 ore 16:54

Tenta furto in un'abitazione di villeggiatura, l'allarme lanciato dai vicini.

Tenta furto in un'abitazione di villeggiatura, arrestato

Nemmeno l’emergenza COVID-19 ha fermato un 18enne cittadino marocchino Z.S., senza fissa dimora, nullafacente, pregiudicato, regolare sul territorio italiano. Erano le ore 12.20 di ieri, giovedì 12 marzo 2020 quando lo straniero, in località Centro di Tregnago, è stato notato da due residenti del luogo scavalcare la recinzione di un’abitazione di villeggiatura, al momento disabitata e di proprietà di due coniugi veronesi. I vicini, quindi, hanno immediatamente chiamato il 112 e, prontamente, è arrivata una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile di San Bonifacio. I militari hanno bloccato il reo che, nel frattempo, accortosi di essere stato notato da residenti, aveva tentato di allontanarsi dai luoghi. L’intento era chiaro, anche considerati i precedenti specifici del giovane: compiere un furto.

LEGGI ANCHE: Aventino Frau è morto, il lago di Garda perde una figura di spicco

LEGGI ANCHE: Soldati NATO a Veronella, è un complotto? No, il Defender Europe 20

L'arresto

Oltre all’arresto in flagranza per il tentato del reato, il magrebino è stato denunciato anche per violazione dell’art. 650 c.p. per aver abbandonato il suo domicilio, benché non fisso, senza comprovate situazioni di necessità, violando quindi il divieto imposto dai tristemente noti dd.P.C.M. dell’8 e 9 marzo 2020. Dopo aver trascorso la notte nelle celle di sicurezza della Compagnia di San Bonifacio, il prevenuto è stato condotto innanzi al Giudice del Tribunale Monocratico di Verona, che ha convalidato l’arresto e disposto l’obbligo di presentazione quotidiano ai Carabinieri.

Torna alla home