Cultura
Villafranca

Studenti del Liceo Medi a Torino nella "Fabbrica delle e" FOTO

Un luogo di incontro, formazione e ricerca sulle emergenze educative

Studenti del Liceo Medi a Torino nella "Fabbrica delle e" FOTO
Cultura Villafranca, 19 Febbraio 2020 ore 11:43

Studenti del Liceo Medi hanno trascorso una giornata unica a Torino.

Studenti del Liceo Medi a Torino nella "Fabbrica delle e"

Gli studenti della classe 4H del Liceo Medi di Villafranca di Verona hanno trascorso una giornata davvero unica e speciale a Torino nella "Fabbrica delle e" donata al Gruppo Abele dalla famiglia Agnelli. Un luogo di incontro, formazione e ricerca sulle emergenze educative che devono essere affrontate ogni giorno con tatto psicologico, educativo ed umano particolari. Si investe sui giovani, sulle loro idee perché la fragilità possa sempre diventare forza per un attenzione particolare ai temi del contrasto alle vecchie e nuove dipendenze, per promuovere sportelli di ascolto, centri di appoggio e di aiuto anche attraverso la peer education tra le nuove generazioni. Intanto i ragazzi stanno anche girando un video che parteciperá al Festival dei cortometraggi scolastici con il patrocinio del MIUR e del Mibac che illustrerà i momenti peculiari di un'esperienza così pregnante di valori. Molto motivati i ragazzi che credono come sia fondamentale partire dall'educazione,dall'informazione dalla ricerca per capire l'umanità.

LEGGI ANCHE: Consegnati i diplomi IGCSE Cambridge International agli alunni FOTO

LEGGI ANCHE: Competenze trasversali di orientamento, formazione in classe

CConoscere altre realtà

Due donne del mondo scuola che accompagnano il gruppo, Anna Lisa Tiberio ed Isabella Roveroni, sono convinte che ogni cambiamento sociale debba avere radici forti. La scuola è con la famiglia un vero laboratorio di cittadinanza attiva. Importante e fondamentale conoscere altre realtà perché le buone prassi possano tramutarsi in azioni concrete e positive. Due donne che credono fortemente che anche attraverso l'impegno politico molte idee, anche diverse,possano tramutarsi in fatti concreti. Ci vuole competenza. E questa la costruisci facendo esperienze su campo come stanno facendo questi ragazzi in una città ricca di Storia e che ha fatto dei temi sociali la sua forza.

Torna alla home