Villafranca

Consegnati i diplomi IGCSE Cambridge International agli alunni FOTO

Una serata davvero speciale al liceo Medi di Villafranca

Consegnati i diplomi IGCSE Cambridge International agli alunni FOTO
Villafranca, 18 Febbraio 2020 ore 09:56

Consegnati i diplomi IGCSE Cambridge International a Villafranca di Verona.

Consegnati i diplomi IGCSE Cambridge International agli alunni

Grande festa nella serata del 14 febbraio 2020 al liceo Medi di Villafranca.
In un’aula magna gremita di alunni, genitori ed insegnanti, in un clima di palpabile emozione, sono stati consegnati i diplomi IGCSE Cambridge International agli alunni della quinta classico (Latin, English as a second language), scientifico (Biology, Mathematics, English as a second language) ed economico-sociale (Global perspectives e Geography); agli alunni delle quarte scientifico Cambridge (Mathematics), della quarta indirizzo economico- sociale (Geography) e della quarta classico (Latin). “Con gli studenti di quinta arriva a compimento il primo ciclo del percorso formativo Cambridge che – come ha sottolineato il dirigente scolastico Marco Squarzoni in apertura di serata- è una delle esperienze che maggiormente contribuiscono alla riconosciuta eccellenza del liceo Medi“.
Il professor Mario Bonini, ex preside del Medi, è intervenuto ricordando gli inizi, nel 2015, di questa avventura pionieristica, quando il Medi aderì ad una rete di scuole che propongono insegnamenti secondo la modalità didattica Cambridge, offrendo agli alunni l’opportunità di studiare una o più materie in lingua inglese. Se allora furono l’entusiasmo e il grande lavoro di alcuni docenti, guidati dalla professoressa di inglese Fiorella Corbellari, a portare il Cambridge International a Villafranca, oggi i brillanti risultati degli studenti, il crescente gradimento delle famiglie e il costante aumento delle domande di iscrizione alle classi Cambridge confermano che questa scelta è un valore aggiunto al percorso formativo e didattico offerto dalla scuola.
Non si tratta solo – ha sottolineato Boninidi imparare meglio l’inglese dal punto di vista tecnico, ma soprattutto di un approfondimento culturale a 360 gradi” .

LEGGI ANCHESpacciavano eroina sui Bastioni, ventenni arrestati grazie al fiuto di Pico

LEGGI ANCHECarnevale di Verona, Jerry Calà sarà il testimonial FOTO E VIDEO

La professoressa Corbellari ha illustrato poi gli ottimi risultati ottenuti dagli studenti delle classi Cambridge in questo primo quinquennio: due materie per indirizzo (Latin e English as a second language al classico; Geography e Global perspectives all’economico- sociale) e tre allo scientifico (Biology, Mathematics, English as a second language).

Punti forza del metodo di studio

La professoressa Corbellari ha illustrato i punti di questa tipologia di formazione e ha affermato:

“I punti di forza della metodologia didattica Cambridge sono l’imparare a parlare in pubblico (public speaking), l’apprendimento tra pari (peer to peer education) e l’approccio alla metodologia della ricerca, competenze trasversali che si riveleranno strategiche nel mondo del lavoro, oltre all’importanza di lavorare e collaborare in team. Un ringraziamento speciale a questo proposito viene riservato agli studenti della 5^AM, che durante loro percorso hanno prodotto tutti i materiali di ESL per gli studenti che negli anni successivi si sono accostati a questa materia, creando una vera e propria dispensa di studio”.

Progetti per il futuro? Continuare a lavorare per ampliare l’offerta del Cambridge International al Medi, puntando sempre sulla collaborazione tra scuola e famiglie. A questo proposito è già in atto la proposta di Mathematics al liceo classico, con un gruppo di studenti che sosterranno l’esame già a partire da quest’anno.
Occhi lucidi, sguardi soddisfatti, espressioni orgogliose, tanti applausi e buona musica. Una serata davvero speciale al liceo Medi di Villafranca.

4 foto Sfoglia la gallery

Torna alla home

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei