Politica
Politica

Elezioni comunali Verona 2022, Caccia: “Ballottaggio? Berlusconi conferma, Forza Italia sosterrà Sboarina”

Ormai si sa che alle elezioni comunali di Verona il centrodestra sarà diviso in due ma potrebbe esserci un cambo di rotta.

Elezioni comunali Verona 2022, Caccia: “Ballottaggio? Berlusconi conferma, Forza Italia sosterrà Sboarina”
Politica Verona Città, 19 Maggio 2022 ore 11:24

La scelta di Forza Italia, di sostenre Flavio Tosi a Verona ha fatto discutere ma ora l’ex referente cittadino del partito, Riccardo Caccia (che ora sostiene Sboarina nella lista Sboarina Sindaco-Battiti) ha riferito che Silvio Berlusconi ha certificato che in caso di ballottaggio a Verona Forza Italia sosterrà Federico Sboarina.

Caccia: “Ballottaggio? Berlusconi conferma, Forza Italia sosterrà Sboarina”

Ormai si sa che alle elezioni comunali di Verona il centrodestra sarà diviso in due. Da un lato ci sarà l’asse composta da Lega, Fratelli d’Italia e Verona Domani a sostegno della ricandidatura del sindaco uscente Federico Sboarina, dall’altra Forza Italia e Prima Verona a sostegno di Flavio Tosi.

A nulla è servito l’appello di Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia che durante un incontro con Federico Sboarina aveva affermato:

“Confidiamo che il centrodestra sarà unito al sostengo di Federico Sboarina. Ci sono diverse esperienze civiche che hanno deciso di appoggiarci, spero che si uniranno anche i colleghi di Forza Italia. Sarebbe curioso che Verona fosse l’unica città del Veneto dove il centrodestra non è compatto nella tornata delle urne”.

Forza Italia sta però perdendo "pezzi" dato che l’ex referente cittadino del partito, Riccardo Caccia, in dissonanza con i principali esponenti forzisti di Verona, sarà candidato nella lista Sboarina Sindaco-Battiti,. Ed è proprio Caccia ha puntualizzare il possibile "cambio di rotta" di Berlusconi in caso di ballottaggio:

Silvio Berlusconi ha certificato che in caso di ballottaggio a Verona Forza Italia sosterrà Federico Sboarina: da militante forzista della prima ora mi rincuora, anche se non avevo dubbi dato che l’elettorato del partito non ha capito la scelta di entrare al primo turno in una coalizione sostenuta da Matteo Renzi, ed è anche per questo che ho deciso di appoggiare convintamente il sindaco in carica fin da subito: il popolo di centrodestra, la nostra gente, chiede unità e determinazione per sconfiggere l’unico rivale politico, ossia la sinistra, a cui non possiamo né dobbiamo offrire assist“.

LEGGI ANCHE:

Elezioni comunali Verona 2022, sondaggio Bidimedia: Sboarina in vantaggio su Tommasi e Tosi

Riccardo Caccia ha inoltre puntualizzato:

“Qualora la partita si decidesse al ballottaggio sarò contento di riabbracciare anche politicamente gli amici di Forza Italia: ho la massima stima personale nei confronti del coordinatore provinciale Claudio Melotti e del senatore Massimo Ferro, nonostante le recenti divergenze di vedute. Anche l’avvocato Marco Bisagno, uno dei fondatori di Forza Italia a Verona, vicino al presidente Berlusconi e al senatore Adriano Galliani fin dal ’94, non ha condiviso la linea del partito, ma entrambi, se Sboarina non dovesse farcela già il 12 giugno, saremo contenti di riavere con noi gli amici di tante battaglie“.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter